Il miglior compagno di allenamento dell’uomo

Il tuo cane può essere il partner ideale per l’esercizio. Pensaci: i cani sono sempre desiderosi di passare più tempo con te, hanno un sacco di energia in eccesso da bruciare e la tentazione di saltare una sessione di sudore pianificata si dissolve quando il tuo amico peloso si trova davanti alla porta, guinzaglio in bocca, pronto a fare qualche chilometro con te. Prima di colpire la strada, però, dovrai addestrare il tuo cane a correre con te. Ecco come rendere la corsa divertente e gratificante sia per te che per il tuo migliore amico (peloso).

Mettilo alla prova

Proprio come gli umani, i cani hanno bisogno di attività fisica quotidiana per la loro salute e felicità. E ancora, proprio come gli umani, gli animali domestici hanno un problema di sovrappeso: si stima che il 50% dei cani sia sovrappeso o obeso. Camminare o correre con il cane al guinzaglio è un modo per farti muovere di più. Non tutti i cani sono tagliati per registrare più chilometri contemporaneamente (ne parleremo più avanti), ma molti possono imparare ad essere ottimi compagni di corsa. Anche se pensi che il tuo cane sia troppo o scarsamente educato per correre al tuo fianco, potrebbe aver bisogno solo di un po ‘di allenamento e di un po’ di tempo per abituarsi.

Non diamo per scontato che il cane sia un corridore

Prima di affrontare la strada, considera lo stato di salute, la costruzione e la razza del tuo cane. I cuccioli più grandi possono avere problemi articolari che possono rallentarli o rendere la corsa scomoda. I cani con le zampe corte potrebbero non essere in grado di tenere il passo che vorresti mantenere, mentre le razze più grandi sono inclini alla displasia dell’anca, una formazione anormala della cavità dell’anca che può portare all’artrite. Se il tuo amico a quattro zampe è un chihuahua, un bulldog, un carlino o un’altra razza dal naso schiacciato e dal viso piatto (noto anche come brachicefalico), correre potrebbe richiedere semplicemente uno sforzo eccessivo per lui. I loro volti schiacciati sono carini, ma tendono ad avere narici ristrette e vie aeree parzialmente ostruite, che rendono difficile la respirazione quando lavorano troppo duramente.

Fare il check-in con il veterinario

Se non sei sicuro che il tuo cane sia idoneo alla corsa, consulta il veterinario. Un veterinario può farti sapere se ci sono bandiere rosse e può fornire consigli su ciò che è sicuro e salutare per il tuo cane nel tuo ambiente”. Se sei sicuro che il tuo cucciolo starà bene, dai comunque al tuo veterinario notizia delle tue intenzioni. Il dottore può raccomandare aggiustamenti dietetici da accompagnare alla crescita nella quantità di esercizio che il cane farà, per esempio.

Non cominciare se è troppo giovanE

Correre su superfici dure può danneggiare le articolazioni e le ossa di un cucciolo che non si sono ancora completamente formate. Dovresti davvero aspettare fino a quando le placche di crescita di un giovane cane [aree di cartilagine vicino alle estremità delle ossa] hanno iniziato a chiudersi e quel lasso di tempo varia davvero in base alla razza e alla taglia del cane. Un cane molto più piccolo, come un Jack Russell Terrier, potrebbe probabilmente iniziare a correre regolarmente prima di un cane più grande, come un Alano, le cui placche di crescita impiegheranno più tempo a raggiungere la stabilità. Se il tuo cucciolo sta ancora crescendo o non ha ancora iniziato a correre con te, chiedi al veterinario quando è sicuro iniziare.

Inizia lentamente

Una persona sedentaria non può semplicemente saltare dal divano un giorno e correre per 5 o 10 chilometri, e nemmeno un cane sedentario può farlo. Cominciare troppo presto aumenta il rischio di lesioni al tuo cane, proprio come farebbe con un essere umano. Trova un piano di allenamento 5K per principianti che permetta a te e al tuo cane di progredire a un ritmo sano e sicuro. Molti di questi piani combinano intervalli di camminata e jogging, quindi c’è un sacco di tempo per il recupero attivo e il respiro.

Non saltare il riscaldamento

Prima di aumentare il ritmo per qualsiasi allenamento, assicurati di aver dato a te stesso e al tuo cane almeno alcuni minuti di camminata o jogging lento. Il riscaldamento dei muscoli è un’ottima idea sia per te che per il tuo cane, e può proteggerti entrambi dagli infortuni. Un altro rituale di riscaldamento per prendere l’abitudine: dare alla palla di pelo la possibilità di annusare e fare i suoi affari. Ciò significa meno fermate per le pause di pipì e cacca una volta che ti muovi.

Dirigiti verso i sentieri

Correre su sentieri sterrati sarà meno impattante sui giunti e le zampe del tuo cucciolo che correre su asfalto. Lo stesso vale per le tue articolazioni! Inoltre, il tuo cane godrà di panorami, odori e suoni naturali, forse più del marciapiede del tuo quartiere. Assicurati di verificare all’ingresso del parco o sul sentiero che i cani siano ammessi, sia dentro che fuori e se devono o meno rimanere al guinzaglio. Prima di liberare il tuo cane dal guinzaglio, controlla quali tipi di animali selvatici vagano nel parco. Cervi e volpi possono entrambi ferire gravemente o addirittura uccidere il tuo amato animale domestico.

Non dimenticare la protezione dalle zecche

Trascorrere del tempo all’aperto con il tuo cane, specialmente se stai affrontando un sentiero, può mettere entrambi a rischio di raccogliere zecche lungo il percorso. Proteggiti spruzzando uno spray adatto ed indossa calze lunghe. Controlla con il veterinario per essere sicuro che il tuo animale domestico sia a posto con i farmaci per le zecche. Quindi, dopo ogni passaggio attraverso boschi o l’erba alta, ispeziona te stesso e il tuo cane per verificare la presenza di zecche e rimuovi prontamente qualsiasi cosa tu trovi. Se ti rendi conto che il tuo cane è stato morso, chiama il veterinario.

Insegnare i comandi di base

Un cane che si comporta male durante le passeggiate probabilmente non è pronto a correre. Devi insegnare loro a camminare bene al guinzaglio e a correggere i comportamenti come il fermarsi a annusare o segnare ogni albero, o correre avanti e tirarti. È anche importante insegnare un comando “Lascia” , in modo che il tuo cane ignori o si allontani da oggetti allettanti (come spazzatura o bastoni) in cui potresti imbatterti lungo un percorso. Anche insegnare loro a “sedersi” o a “rimanere” è utile, soprattutto ai passaggi a livello o ai semafori. Se hai difficoltà ad addestrare il tuo cane con uno di questi comandi, prendi in considerazione una classe di obbedienza o un addestratore di cani.

Non permettere che ti tirino

Usa un guinzaglio da Un paio di metri;qualcosa di più lungo di quello può causare problemi sul percorso da jogging, poiché vuoi allenare Fido a stare al tuo fianco. Il loro naso dovrebbe rimanere all’altezza del tuo ginocchio e il braccio dovrebbe essere dritto verso il basso e tenere il guinzaglio proprio per il colletto, almeno mentre si sta abituando a correre con te. Durante la fase di insegnamento, può essere utile mantenere questa posizione anche durante le passeggiate. Normalmente vuoi dare loro più libertà mentre cammini, ma va bene tenerli molto vicini per alcuni minuti alla volta e poi lodarli e allentare il guinzaglio in modo che ottengano una ricompensa per essere stati bravi.

Fare interruzioni per l’acqua

I cani non possono davvero dirci quando hanno sete, quindi tendiamo ad essere troppo cauti con l’acqua. Ti consiglio di fermarti ogni 10 minuti, almeno fino a quando non hai idea di quanta acqua ha bisogno il tuo cane, e specialmente in caso di giornate di sole o caldo. Ti consiglio di trasportare un contenitore da cui il tuo cane può bere, come una ciotola pieghevole o una bottiglia con un beccuccio speciale per cani. E mentre siamo in tema: non condividere il tuo Gatorade!

Non correre quando fa troppo caldo

I cani si surriscaldano più facilmente degli umani, poiché hanno pesanti pellicce e non sudano. Quindi è importante stare attenti quando fa caldo ed evitare di correre a mezzogiorno. I cagnolini a pelo lungo possono sentirsi più freschi in estate dopo un taglio del peli, ma non tagliamoglieli troppo corti, poiché quel cappotto protegge anche dalle scottature solari. Corri all’ombra, quando possibile, ed evita le ore troppe calde, l’asfalto o la sabbia, che possono bruciare le zampe dei cani. Per testare la temperatura di una superficie appoggiatevi la mano o il piede nudo per 10 secondi. Se fa troppo caldo per te, fa troppo caldo per il tuo animale domestico.

Fai attenzione alle loro zampe

Controlla le zampe del tuo cane quando torni da una corsa per assicurarti che non abbiano subito tagli o ferite. Presta particolare attenzione al caldo, poiché i loro piedi sono sensibili alle ustioni e quando sei su un sentiero, dove incontrerai più rocce, bastoni e terreni irregolari. Se corri nella neve, cerca di evitare le strade che sono state trattate con il sale, il che può pungere i piedi dei cani – e quindi turbare il loro stomaco se si leccano le zampe una volta dentro. Stivaletti canini o stivali in lattice usa e getta possono proteggere le zampe dalle sostanze irritanti; se il tuo cane non li tollererà, puoi anche applicare la vaselina sui loro cuscinetti per fornire una certa protezione.

Non ignorare i segnali di avvertimento

Durante e dopo la corsa, osserva il tuo cane per segni di colpo di calore o sforzo eccessivo, come letargia, debolezza, sbavature e gengive rosso scuro, vomito, diarrea sanguinante o se è ansimante al punto da non riuscire a riprendere fiato. Se il tuo cane si ferma e rifiuta di continuare, non forzarlo. Ogni volta che il tuo cane sembra surriscaldato, trova l’ombra e dagli acqua fresca o a temperatura ambiente. Potresti persino dover rivesciarne un po ‘sulla testa o sul corpo del cane. Non lasciare che il tuo cane ingerisca troppa acqua durante o dopo l’esercizio. Quando hanno caldo e sete, è possibile che i cani bevano troppo e soffrano di tossicità per la troppa acqua ingerita che può essere potenzialmente fatale, una condizione pericolosa in cui inghiottono anche molta aria.

Avere un piano per la cacca

Come proprietario di un cane probabilmente sai che non è una buona cosa lasciarti alle spalle la cacca del cucciolo. Non dimenticare, quindi, di portare con te i sacchetti dei rifiuti quando esci per una corsa. Non solo dovresti essere pronto a raccogliere la cacca dopo il tuo cane ha espletato i suoi bisogni mentre ti alleni, ma dovresti anche sapere dove li smaltirai, anche se ciò significa portarli con te fino a quando non trovi un cestino. Dare al tuo cane il tempo di “andare” prima e dopo la corsa ridurrà le possibilità di dover effettuare un pit stop a metà allenamento. Con il tempo, potrai assolutamente addestrare il tuo cane a urinare e defecare su richiesta portandolo nel luogo in cui di solito va e usando un segnale verbale. Non è facile, ma ci si può arrivare.

Non offrire prelibatezze troppo presto

Quando finisci una corsa per te impegnativa e stai ancora ansimando e sudando, probabilmente non desideri fare uno spuntino: avresti problemi allo stomaco. Lo stesso vale per il tuo cane, quindi stai attento alle prelibatezze che vorresti dare come premio finché non ti sarai calmato. Fai attenzione anche ai cubetti di ghiaccio e all’acqua ghiacciata: l’estremo sbalzo di temperatura potrebbe provocare il vomito. Nel frattempo, premia il tuo cane lodandolo, accarezzandolo e prestandogli molta attenzione. E prima di entrare in casa, lascia che abbia qualche minuto per correre ed esplorare, e per andare di nuovo in bagno.

Buon divertimento!

Una volta che il tuo cane avrà imparato l’arte di correre al guinzaglio, avrai un compagno di esercizio sempre pronto e sempre eccitato. Assicurati solo che il tuo cane sembri felice. Un buon segno: scodinzola e abbaia quando ti vede tirare fuori il guinzaglio. Lascialo a casa per alcune sessioni se sembra rigido o a disagio dopo l’esercizio. A lungo termine, allenarti con il tuo cane può tenere lontano chili di troppo, prolungare la vita e aiutarti a rimanere sano e felice, e lo stesso vale per il tuo amico peloso.