Migliorando tutto, dal colesterolo alla frequenza cardiaca, dalla concentrazione ad un sonno notturno solido, sembrano esserci molti benefici per la salute nell’abbandono del latte, della carne e delle uova.

Tuttavia, una cosa di cui molte persone si preoccupano quando si diventa vegani è assumere abbastanza proteine.

Sorprendentemente, molti atleti di spicco – tra cui campioni del mondo, atleti dediti alle marziali ed anche un sollevatore di pesi olimpico – non sembrano preoccuparsi minimamente di ottenere abbastanza proteine ​​dalle loro diete vegane.

Qui c’è un elenco di 11 atleti vegani di livello mondiale che sono in cima alla loro disciplina e hanno uno stile di vita completamente vegano.

Dagli attaccanti di calcio ai sollevatori di pesi, scorri per scoprire 11 atleti che sono vegani e scopri anche che cosa ha fatto passare ciascuno di loro a una dieta a base vegetale.

Venus Williams – tennista

Venus Williams è una tennista americana che ha vinto sette titoli singoli del Grande Slam e 14 titoli doppi del Grand Slam femminile. Ha anche vinto il prestigioso titolo femminile singolo di Wimbledon cinque volte giocando otto finali ed ha ottenuto quattro medaglie d’oro olimpiche.

Williams ha un patrimonio netto stimato di oltre 95 milioni di dollari, ed è la seconda tennista più redditizia di tutti i tempi dietro sua sorella Serena.

La star del tennis ha adottato una dieta vegana cruda dopo che le è stata diagnosticata la sindrome di Sjögren nel 2011 e i medici le hanno consigliato di alleviare alcuni dei suoi sintomi come stanchezza estrema e dolori articolari.

In un’intervista con la rivista Health sulla malattia e la sua dieta vegana cruda, Williams ha dichiarato: “Mi è stata diagnosticata una malattia autoimmune e volevo mantenere le mie prestazioni in campo. Una volta iniziato, mi sono innamorata del concetto di alimentare il mio corpo nel miglior modo possibile [attraverso cibi crudi e vegani].

“Non solo mi aiuta in campo, ma mi sento come se stessi facendo la cosa giusta per me.”

Lewis Hamilton – Pilota di Formula 1

Il sei volte campione del mondo di Formula 1 Lewis Hamilton ha vinto il suo sesto titolo dopo aver adottato una dieta vegana all’inizio del 2017.

Hamilton è il decimo atleta più pagato al mondo, secondo Forbes . Grazie alle sue sponsorizzazioni e ai contratti del marchio con L’Oreal, Mercedes e Puma – tra gli altri – il pilota di Formula 1 ha un patrimonio netto approssimativo di 200 milioni di dollari.k

Parlando con la BBC della sua transizione a una dieta vegana, Hamilton ha dichiarato: “In quanto razza umana, cosa stiamo facendo al mondo … l’inquinamento [in termini di emissioni di gas di riscaldamento globale] proveniente dalla quantità di mucche allevate è incredibilmente elevato. Dicono che è più di quello che produciamo con i nostri voli e le nostre macchine, il che è un po folle da pensare. La crudeltà verso gli animali è poi orribile e non voglio necessariamente sostenerla”.

Scott Jurek – corridore ultramaratoneta

Scott Jurek è un corridore americano di ultramaratona, vincitore di 16 prestigiosi titoli di ultramaratona e detiene un record personale di corse di 165,7 miglia (oltre 267 km) su un periodo di 24 ore – una media di 8:42 per miglio (5’24”/km).

Jurek ha iniziato il suo passaggio da “carne e patate” a una dieta completamente vegana durante il college, spronato dai difetti di salute e dalle malattie che ha visto durante la sua frequenza della scuola di terapia fisica e nella sua casa. La madre di Jurek ha lasciato infatti la sclerosi multipla. L’ultrarunner ha visto il veganismo come una soluzione a lungo termine per evitare la storia di malattie croniche della sua famiglia.

“Se [gli atleti] non si alimentano correttamente, non avranno grandi risultati”.

Decidendo di diventare vegano al college, Jurek ha dichiarato: “È stata sicuramente una decisione a lungo termine piuttosto che una decisione per avere risultati a breve termine”.

Jermain Defoe – calciatore

Defoe è il settimo miglior marcatore nella storia della Premier League, segnando oltre 169 gol in campionato fino ad oggi. Attualmente gioca per i Rangers nella Scottish Premiership ed è stato a lungo uno degli attaccanti della Nazionale Inglese.

Rinunciando a carne, uova e latticini, l’attaccante ha detto al Guardian : “Non trovo nulla di difficile da rinunciare … perché so che mi dà la sensazione di segnare gol”.

David Haye – pugile

David Haye è un pugile britannico con titoli mondiali in due categorie di peso. Nel 2008, ha vinto tre dei quattro principali titoli mondiali di boxe a cruiserweight. Ha un patrimonio netto stimato di $ 26 milioni di dollari basato sulla recente valutazione di Fight Saga e sui combattimenti più recenti.

Haye ha studiato i benefici di una dieta a base vegetale sui tassi di guarigione e sui tempi di recupero dopo che una grave lesione alla spalla Che ha avuto bisogno di un un intervento chirurgico che lo ha allontanato dal ring. Ormai è vegano da sette anni.

Parlando con The Sun della forza fisica rispetto ad una dieta a base vegetale, Haye ha dichiarato: “[Le scimmie] sono 20 volte più forti degli umani e non fanno affidamento su una dieta a base di carne. Mangiano piante tutto il giorno. È un mito che hai bisogno di carne per forza.”

“Ho uno chef a tempo pieno e un buon nutrizionista che si assicura che ottenga tutti i minerali e i nutrienti necessari.”

Barny du Plessis – bodybuilder

Barny du Plessis è il primo bodybuilder vegano al mondo e Mr Universe 2014, tra gli altri titoli nazionali e internazionali.

Du Plessis è diventato vegano dopo essersi ritirato dal bodybuilding nel 2013 a causa di un elenco sempre crescente di problemi di salute che includeva ernie e reflusso acido. Dopo aver adottato uno stile di vita vegano, il bodybuilder ha visto la sua forma fisica migliorare radicalmente ed è tornato sul palco, vincendo il prestigioso titolo Mr Universe nel 2014.

“In questi giorni mi alleno la metà, faccio la metà ma ottengo risultati migliori. Perché? Solo una risposta, diventare vegano, senza OGM e mangiando alimenti biologici. Il mio corpo funziona perfettamente”, ha detto du Plessis alla Metro.

Tornando a competere dopo essere diventato vegano con la sua compagna, Josie – World’s Strongest Woman 2010 – du Plessis ha dichiarato: “Ora abbiamo un punto da dimostrare e un grande incentivo. Stiamo rappresentando i vegani del mondo, tutti gli animali e l’ambiente. La mia crociata è mostrare al mondo che possiamo vivere una vita sana, felice e prospera senza lo sfruttamento di creature innocenti “.

Hannah Teter – snowboarder

Hannah Teter è una snowboarder americana e tre volte medaglia olimpica.

È cresciuta nel Vermont con i suoi genitori e fratelli maggiori (due dei quali sono anche snowboarder olimpici) in una casa completamente sostenibile nel bosco. A Teter è stato insegnato ad apprezzare e amare l’ambiente fin da giovane, il che l’ha portata alla vita vegetariana e vegana dopo aver ottenuto la medaglia d’oro nel 2010.

In un’intervista con Huffington Post , Teter ha dichiarato: “Mi sento più forte di quanto non sia mai stata, mentalmente, fisicamente ed emotivamente. La mia dieta a base vegetale ha aperto più porte all’essere un atleta. È un altro livello a cui io mi sto alzando. Ho smesso di mangiare animali circa quattro anni fa ed è una nuova vita. Mi sento come una persona nuova, una nuova atleta “.

Kendrick Yahcob Farris – sollevatore di pesi

Kendrick Farris è un sollevatore di pesi olimpico americano ed è arrivato 11 ° nella sua classe di peso ai giochi olimpici del 2016 a Rio de Janeiro.

Farris prese la decisione di adottare una dieta vegana basata su motivi religiosi dopo la nascita del suo secondo figlio.

In un’intervista a Men’s Fitness , Farris ha dichiarato: “Puoi sostituire [la carne con legumi e verdure], e possono avere un sapore straordinario e essere migliori per il tuo corpo – ti aiuterà con il recupero, ridurrà lo stress e l’infiammazione nel corpo.

“Non dovremmo essere così presi da” proteine, proteine, proteine ​​”. Perché puoi ottenere un eccesso di proteine ​​e la maggior parte di esse semplicemente attraversa il corpo senza rimanere”.

Tia Blanco – surfista

Tia Blanco è una surfista professionista e vincitrice dell’Open Women’s World Surfing Championship 2015 e 2016.

Blanco è cresciuta vegetariana e nel 2013 ha deciso di adottare una dieta vegana basata sul suo amore per l’ambiente, il mare e gli animali provocato dalla sua passione per il surf.

In un’intervista a Teen Vogue , Blanco ha dichiarato: “Mi sento davvero bene mangiando una dieta a base vegetale e amo il modo in cui mi fa sentire fisicamente e mentalmente. Molti di noi conoscono gli effetti della dieta sulla propria salute, ma non riescono a rendersene conto. La dieta gioca un ruolo enorme, qualcosa di più del semplice benessere personale “.

Meagan Duhamel – pattinatrice artistica

Meagan Duhamel è un quattro volte campione del mondo e pattinatore di medaglie olimpiche. È anche due volte campionessa dei Quattro Continenti e sei volte campionessa nazionale canadese. I momenti salienti della sua carriera finora includono la vittoria di una medaglia d’argento ai giochi olimpici 2014 nell’evento a squadre e la vittoria di tutti i principali campionati (sia nazionali che internazionali) nella stagione 2014-2015.

Duhamel ha adottato una dieta vegana nel 2008 dopo aver letto un libro sul veganismo che ha visto in una sala dell’aeroporto. Quella sera la lesse dall’inizio alla fine e svuotò il suo frigorifero di tutti i prodotti di origine animale il mattino seguente.

In un’intervista con la CBC nel 2016 , Duhamel ha dichiarato: “Ho solo pensato: ‘Wow, sembra così interessante’. Mi sono svegliata la mattina dopo, ho ripulito il frigo e ho detto “Imparerò a conoscere cereali integrali, frutta e verdura”.

Timothy Shieff – freerunner

Timothy Shieff è un freerunner professionista.

Shieff è diventato vegano dopo aver sofferto di lieve tendinite, una condizione comune in cui i tendini si infiammano a causa dell’uso eccessivo.

In un’intervista con il gruppo di attivisti per animali PETA , Shieff ha dichiarato: “Sono più sano e più felice di quanto non sia mai stato e, soprattutto, nessun animale viene danneggiato. Da quando sono vegano posso allenarmi più a lungo e più duramente e ho anche notato che il mio corpo guarisce molto più veloce. Avevo una tendinite che si è completamente chiarita! “