Non voglio spoilerare questo libro per nessuno: è meglio leggerlo senza avere indizi. È una storia di amore e tradimento, di amicizia e vendetta – e la vendetta può essere dolce o terribile! Il personaggio principale, Faye Adelheim, è descritto in un modo che pottemmo definire ingannevole. È una madre amorevole e moglie devota di uno degli uomini d’affari di maggior successo in Svezia. Ed è felice – o almeno così pensa. Quando viene sostituita dal

marito per una donna più giovane viene però fuori la vera Faye – e ti sorprenderà scoprire di cosa è capace. Il suo passato è oscuro, con il

padre violento, la morte del fratello e la scomparsa della madre. Saprete da subito comunque che il suo vero nome non è nemmeno Faye.

C’è davvero bisogno di leggere questo libro per comprendere appieno il coinvolgimento che ho avuto, seppur sia un uomo, nel leggere questa storia, nella quale gli uomini non fanno una gran bella figura.