La maratona di Londra si tiene ogni anno da 38 anni.

Vi partecipano 750.000 spettatori e oltre 40.000 persone, sia professionisti che dilettanti, scendono in strada per partecipare.

Il percorso si snoda lungo il Tamigi, da Greenwich a St James’s Palace.

L’evento avrebbe dovuto svolgersi ad aprile, ma a causa dei timori intorno alle riunioni di massa è stato rinviato. Ora si terrà il 4 ottobre. L’organizzatore dell’evento Hugh Brasher ha dichiarato: “Il mondo si trova in una situazione senza precedenti alle prese con una pandemia globale di COVID-19 e la salute pubblica è la priorità di tutti.

“Sappiamo quanto sarà deludente questa notizia per tanti: i corridori che si sono allenati per molti mesi, le migliaia di enti di beneficenza per i quali stanno raccogliendo fondi e i milioni che guardano la gara ogni anno.”

“Sappiamo che ci saranno molte, molte domande da parte di corridori, enti di beneficenza e altri e ti chiediamo per favore di sopportare con noi mentre lavoriamo attraverso il processo di pianificazione dettagliata per consegnare la Virgin Money London Marathon 2020 alla sua nuova data prevista.”

“Oggi invieremo un’email a tutti i corridori e gli enti di beneficenza e li aggiorneremo via e-mail entro la fine della prossima settimana. Pubblicheremo inoltre aggiornamenti regolari sul nostro sito Web e sui canali dei social media.”

La possibilità di fermare l’evento è stata annunciata dal segretario alla salute Matt Hancock la scorsa settimana.

Il parlamentare conservatore ha suggerito che i funzionari potrebbero cercare di limitare la partecipazione alla Maratona di Londra o di mettere potenzialmente fine all’evento a causa della pandemia. Tuttavia, al momento, ha aggiunto che era “troppo presto” per prendere una decisione in merito.

Avrebbe dovuto essere la maratona della sfida tra Kipchoge e Bekele, che detengono le due migliori prestazioni mondiali sulla distanza, 2h01’39” e 2h01’41”. Ed avrebbero dovuto gareggiare anche Mosinet Geremew, uomo da sub 2h03’, Mule Wasihun sub 2h04’, Tamirat Tola, Marius Kipserem, Shura Kitata e Vincent Kipchumba, con personali sotto le 2h05’’. Adesso ci sarà da vedere chi la correrà questa maratona a fine ottobre, con la maratona Olimpica il 9 agosto ad 8 settimane di distanza.

La prima maratona di Londra si disputò il 29 marzo 1981 e questa sarà la prima volta che l’evento viene cancellato. Un numero record di corridori ha preso parte alla maratona lo scorso anno e ha raccolto £ 66,4 milioni per beneficenza.

Diverse altre maratone sono state rinviate o cancellate a causa della pandemia di coronavirus, tra cui quella di Boston.

La maratona di Tokyo si è svolta su strade deserte mentre il coronavirus attanagliava la città. All’evento, hanno partecipato solo i corridori d’élite e gli atleti su sedia a rotelle.

In Europa, la mezza maratona di Parigi è stata completamente cancellata a seguito dell’epidemia. Da noi in Italia sono state annullate Roma e Milano.

Si teme adesso che le Olimpiadi di Tokyo del 2020 possano essere annullate o rinviate a causa della pandemia. Tuttavia gli esperti medici hanno affermato che la cancellazione di eventi su larga scala potrebbe non avere un impatto sul virus. Questo perché, si dice, le persone hanno maggiori probabilità di catturare il virus in piccoli gruppi piuttosto che in grandi folle. Sarà…

L’acquisto di una delle cose che sono illustrate in queste pagine, arrivando su Amazon dai link qui presenti, mi permette di raccogliere fondi da devolvere a Shoe4Africa.