Articolo tradotto da cnn.com

Per molti anche in Italia, l’esercizio fisico regolare è un impegno inafferrabile, assunto all’inizio di gennaio come buon proposito dell’anno che si protrae per poche settimane o mesi. Programmi di lavoro intenso, mancanza di motivazione e disagio nell’esercizio in pubblico contribuiscono tutti alla triste statistica che solo circa un quarto degli adulti si esercita abbastanza nell’arco della settimana.
Per decenni, diverse varianti degli allenamenti a casa sono state pubblicizzate come la soluzione agli stili di vita frenetici. Nel 1982, c’erano le famose routine di aerobica VHS dell’attrice Jane Fonda, gli allenamenti Tae Bo di Billy Blanks negli anni ’90, allenamenti di 14 minuti su macchine Bowflex, estenuanti reggimenti P90x che decollarono nelle sorti e nelle routine più casual della Nintendo Wii Fit della stessa epoca.

Più di recente, il design e i progressi tecnologici hanno offerto opzioni di allenamento ampliate e personalizzate, riducendo al contempo l’ingombro della maggior parte delle palestre domestiche. Nel 2018, l’ex ballerina Brynn Putnam ha proposto Mirror, un sistema di fitness che consente agli utenti di seguire insieme a personal trainer virtuali le lezioni di yoga, cardio e pilates. Nello stesso anno, l’imprenditore Aly Orady ha lanciato Tonal, uno schermo da parete basato sull’intelligenza artificiale che si concentra maggiormente sull’allenamento della forza. È dotato di una panca per esercizi e di un sistema di resistenza che utilizza l’elettromagnetismo per simulare i pesi.
Questo mese, l’imprenditore Trent Ward e il designer Yves Behar svelano il loro design elegante per un sistema di fitness a specchio, che si chiama Forme. Forme è una superficie riflettente, utilizza l’apprendimento automatico per ottimizzare gli allenamenti come Tonal e offre accessori tra cui cinturini da caviglia, manici in corda e un cardiofrequenzimetro. Quando non vengono utilizzati, i due bracci che formano il sistema di pulegge di resistenza si piegano dietro di esso e lo schermo del display scompare, trasformando Forme in un semplice specchio a figura intera.

Forme “offre alle persone l’accesso a buone istruzioni (e) formazione a casa propria. Man mano che invecchiamo, abbiamo meno tempo per andare in palestra”, ha detto Behar in un’intervista telefonica. “Per la maggior parte delle persone è difficile motivare se stessi ad allenarsi a casa, ed è difficile pensare di farlo nel modo giusto.”
L’interesse per l’esercizio domestico è aumentato in modo particolare nelle ultime settimane in tutto il mondo, poiché le palestre di mattoni e malta si sono temporaneamente chiuse a causa della pandemia di coronavirus. Le app di allenamento a casa hanno visto un aumento significativo dei download e marchi di tendenza come Peloton hanno lanciato allenamenti virtuali gratuiti per tutti coloro che sono bloccati in casa. Un atleta francese in quarantena ha deciso di correre un’intera maratona sul suo balcone di 23 piedi.

Ma oltre alle nuove restrizioni che riguardano le routine di allenamento quotidiane, Ward e Behar stanno attingendo alle stesse preoccupazioni che hanno reso attraente ogni allenamento a casa: la capacità di risparmiare tempo e sudore nella privacy della propria casa. In un’era di metriche personali – in cui è possibile misurare la frequenza cardiaca e i cicli del sonno con orologi intelligenti e allenarsi per le maratone con le sneaker intelligenti AI – Ward e Behar vogliono ottimizzare l’esercizio attraverso l’apprendimento automatico. Come Tonal, Forme valuta le prestazioni e regola i pesi di conseguenza. Un facile accesso ai dati sulle prestazioni semplifica inoltre il monitoraggio di tali progressi e la motivazione.

“C’è la sensazione di essere sopraffatti da tutte le cose che dovremmo fare, incluso l’esercizio”, ha detto Behar. “Penso che le persone stiano cercando di ricalibrare le loro vite in modo efficiente.”
Ognuno di questi sistemi di fitness multiuso offre flessibilità, in modo che gli utenti non si annoino con le stesse routine e che le famiglie o i compagni di stanza che condividono l’attrezzatura possano personalizzare i loro allenamenti. Behar ha affermato che una delle parti migliori del design di Forme è la scala del sistema. Durante le lezioni, gli istruttori sembrano più vicini all’altezza umana in modo che gli utenti possano correggere i loro movimenti e il motion tracking consente anche a Forme di formulare raccomandazioni per migliorare ulteriormente la tecnica.

“La migliore istruzione non è quando leggi un manuale o guardi qualcuno”, ha detto Behar. “È quando puoi sovrapporre il tuo corpo e il movimento su un allenatore …
Quando ti viene chiesto di tenere le spalle dritte o i gomiti vicino al corpo, ti auto-correggi. “
Anche se è troppo presto per dire se le palestre a specchio saranno la tendenza tra la fine del 2010 e il 2020, Behar ha spiegato che avere uno schermo in casa può diventare la base per qualcosa di più della semplice forma fisica, come lo shopping o la telemedicina.
Nel complesso, Behar spera che il design di Forme incoraggi tutti i tipi di persone, inclusi anziani e timidi in palestra, a muoversi. “Ognuno ha un corpo diverso”, ha detto. “Ognuno ha abilità diverse, ma tutti possono imparare e migliorare.”
Forme sarà disponibile per la spedizione nell’autunno 2020.