Correre con la musica è come la marmellata: alcune persone la adorano e altre la odiano. Nessuno dovrebbe correre con la musica se non gli piace o non lo trova utile e nessuno dovrebbe correre con la musica quando compromette la sua sicurezza (ad esempio fuori a tarda notte) o altri (ad esempio in una gara). Tra l’altro in una gara le regole internazionali proibiscono di correre ascoltando la musica nelle cuffie: è considerato doping emotivo (andate a vedere la regola 144 del Regolamento internazionale che riguarda l’assistenza agli atleti, e guardate il paragrafo “Assistenza non consentita”)

Tuttavia, vi è una crescente quantità di prove del fatto che correre con la musica può aumentare le prestazioni e il divertimento. 

Il ritmo è una caratteristica ovvia della musica che può aiutare funzionalmente i corridori ad aumentare le loro prestazioni. Se vuoi essere spinto avanti ad un ritmo veloce, scegli le tracce che hanno un tempo (beat) veloce da abbinare e guidare il tuo passo. Un battito ovvio ti renderà più facile mantenere il tuo passo al tempo. Se stai facendo una corsa di recupero o una lunga corsa, scegli le tracce con un tempo più lento.

Una traccia che ti terrà ad un buon ritmo di corsa avrà tra 160 e 180 battiti al minuto. Detto questo, pochissima musica tradizionale ha un ritmo abbastanza veloce da adattarsi al passo al quale vuoi correre. Ad esempio la maggior parte della musica da discoteca arriva a circa 120 bpm.

Oltre ai ritmi, l’atmosfera della musica è la chiave per creare il giusto stato emotivo per la corsa; la danza e il pop generalmente ti fanno rimbalzare; il rock può iniettare una certa aggressività positiva, un’impennata del lavoro corale nel genere classico ne ispira un po ‘. Alcuni corridori scoprono che la trance li porta nella zona confortevole per un lungo periodo e una musica rilassante potrebbe essere ciò che trovi di meglio prima di una gara o per defaticare o allungarti. 

Quando crei una playlist per un particolare tipo di sessione di corsa, hai davvero bisogno delle abilità di un DJ che lavora su una pista da ballo. Ad esempio, se ti alleni a intervalli, devi scegliere le tracce per pomparti fino allo sprint e alternare quelle tracce con un’atmosfera più rilassata per aiutarti a recuperare e rilassarti nel mezzo. È qui che le aziende di musica sportiva professionale come AudioFuel possono davvero fare la differenza componendo tracce progettate per manipolare efficacemente le tue emozioni e compilandole per creare questo tipo di sessione.

Anche la memoria è importante. È uno strumento potente che puoi utilizzare per indurre le giuste emozioni a influenzare positivamente il modo in cui ti senti quando corri, il che a sua volta migliorerà le tue prestazioni.

Quindi ascoltare la musica che associ ad alcuni dei periodi o dei momenti più felici della tua vita può potenzialmente creare una buona mentalità positiva per la corsa.

In alternativa, le canzoni che sono state suonate in associazione con eventi sportivi e di successo possono essere estremamente potenti. Una traccia davvero ovvia è la melodia tematica di Chariots of Fire (e ovviamente la melodia tematica di Rocky!) Ma ce ne sono molte altre che risuoneranno con te a seconda del tipo di sport che guardi, o le occasioni in cui hai vinto o comunque hai avuto un buon risultato!

Potresti non averlo notato, ma i testi possono avere un effetto subliminale molto positivo sulle tue emozioni quando corri. Le canzoni che hanno testi pertinenti e incoraggianti possono essere d’aiuto: qualsiasi testo su come andare avanti, diventare più forte, farcela ti aiuterà in quelle lunghe tirature. Testi più aggressivi possono darti il fuoco necessario per superare qualche allenamento a intervalli molto impegnativo.

Allora, dove vai per ottenere il giusto tipo di musica per correre?

Ci sono un certo numero di organizzazioni, grandi e piccole, che forniscono ciò che potrebbe essere definito come musica da corsa. 

Run2Rhythm, Podrunner (la mia preferita), AudioFuel e MP3Running offrono musica composta appositamente per la corsa, con un ritmo da abbinare al passo e in parte viene fornito con il voice coaching.

Running Music Mix e JogTunes categorizzano semplicemente la musica esistente per bpm e quindi indirizzano le persone ad acquistarlo da iTunes o altri canali digitali. 

Una ricerca accademica indipendente condotta dal professor Andy Lane nel 2009 tra i lettori di Runner’s World dimostra che l’uso di musica personalizzata composta per la corsa, come AudioFuel, è un modo molto efficace per aumentare le prestazioni.